La collezione Copley AI 2016 2017

Passato e futuro, tradizione e innovazione, insieme per la maglieria maschile contemporanea di un marchio tutto Made in Italy

Lo scorso gennaio, quando sono stata al salone Pitti Immagine Uomo per raccogliere informazioni sulle tendenze dell’autunno/inverno 2016/17, ho visto diversi nuovi marchi molto interessanti. Uno in particolare ha attirato la mia attenzione soprattutto per lo stile del prodotto realizzato in maglia jacquard con forti riferimenti alla maglieria in voga tra gli anni Quaranta e Sessanta. Il maglificio si chiama Copley e a dispetto del nome anglosassone è italiano, come totalmente Made in Italy sono i maglioni e i cardigan che produce. La loro storia è molto recente ma ci sono tutti i presupposti, a mio avviso, perché l’azienda abbia un futuro molto felice.

 

Collezione Copley AI 2016 2017Collezione Copley AI 2016 2017

L’idea innovativa di questo nuovo marchio ha origine dall’acquisizione di un archivio di schede e disegni di un vecchio maglificio italiano, seguito poi da un accurato recupero dei modelli, i quali sono stati rinnovati nelle linee e nelle proporzioni per ottenere uno stile più attuale. Significativo è stato il processo successivo, cioè quello della paziente rielaborazione dei disegni jacquard originali che sono stati digitalizzati e convertiti per la odierna lavorazione computerizzata. Il risultato è che i motivi tipici dell’epoca, riletti in chiave contemporanea e realizzati con inediti punti tridimensionali, generano giochi di colore di grande impatto visivo. Nell’insieme la collezione Copley AI 2016 2017 è comunque classica, ma le forme attuali e la palette cromatica sono decisamente in linea con i trend del prossimo inverno.

 

Copley collezione AI 2016/17Collezione Copley AI 2016 2017

Copley si distingue da altri brand che ho visto in fiera, proprio per il mix di colori presentato, infatti mi è piaciuta molto la scelta di abbinare in perfetto stile rétro tinte accese come il giallo lime o il blu copiativo, ai toni classici dell’inverno, come il marrone tabacco, il senape o il ruggine. La qualità delle materie prime selezionate è alta, cashmere, alpaca, lana merino extra fine, cotone e seta sono i filati utilizzati per maglioni, cardigan, giacche sfoderate e accessori come sciarpe, stole, berretti e cravatte, tutti realizzati con un ampio assortimento di filati e fantasie. La lavorazione è esemplare, infatti per tutti i capi viene adottata la tecnica seamless, che in inglese vuol dire senza cuciture, metodo che permette di realizzare modelli reversibili con cuciture e rimagli effettuati rigorosamente a mano.

 

Sito web: wearcopley.com

Immagini gentilmente fornite da Copley

 

Condividi su