I cappelli SuperDuper Hats PE 2016

Si intitola Riverside Blues la collezione SuperDuper Hats PE 2016 creata da Ilaria, Veronica e Matteo

Ilaria e Veronica Cornacchini insieme a Matteo Gioli sono i fondatori di SuperDuper Hats, un giovane quanto interessante marchio di cappelli per uomo e donna fatti a mano, nato a Firenze nel 2010. I tre hanno iniziato questa attività un po’ per gioco e un po’ per passione. Ma poi la storia è andata avanti perché i loro cappelli, così ben fatti e particolari, hanno riscosso notevole successo sia in Italia che all’estero. Tanto che quando hanno partecipato nel 2013 al Who Is On Next?, il progetto per la ricerca di talenti della moda uomo promosso da Altaroma in collaborazione con Pitti Immagine Uomo e Uomo Vogue, hanno ricevuto dalla giuria una menzione speciale.

 

SuperDuper Hats 2

 

SuperDuper HatsCollezione SuperDuper Hats PE 2016

 

Come dicevo ogni copricapo è interamente fatto a mano con tecniche artigianali e antichi attrezzi del mestiere recuperati. Forme di legno, ferri a vapore, macchine da cucire e altri strumenti d’epoca sono stati riportati a nuova vita per creare accessori di stile dal sapore vintage, ma nello stesso tempo assolutamente contemporanei. Questa è l’idea sulla quale si fonda il progetto SuperDuper Hats, cioè ridare valore all’artigianato, che a causa delle produzioni industriali in larga scala andrebbe perso, e realizzare pezzi originali seguendo le regole e le tecniche della modisteria di una volta. La formula creativa adottata è risultata vincente anche perché Ilaria, Veronica e Matteo conducono una continua ricerca sui cappelli e le storie a essi legate, che poi rielaborano e interpretano con il loro gusto personale, per proporli in versione moderna nelle loro collezioni.

 

SuperDuper HatsCollezione SuperDuper Hats PE 2016

 

Così è stato anche per la collezione SuperDuper Hats PE 2016, intitolata Riverside Blues ispirata al periodo storico in cui la popolazione afro americana del Mississippi, costretta a lavorare ore e ore nei campi di cotone, intonava malinconiche melodie Blues per scandire il tempo. Storie che seppur drammatiche, hanno stimolato la loro creatività. Ed è così che le immagini delle rive del Mississippi rivivono oggi attraverso cappelli dalle tese larghe rifiniti con nastri di gros grain a taglio vivo, o realizzati con paglie intrecciate così lucide da ricordare i bagliori dell’acqua di fiume. Molto curato anche l’effetto scolorito dei modelli in cellulosa maltinta, materiale perfetto per ottenere un aspetto vissuto. I cappelli schiacciati modello hobo sono stati riproposti in questa collezione in formato extra large e i berretti prodotti nelle sfumature verdi azzurre tipiche del fiume hanno visiere rivestite con un sottilissimo layer di pietra vera.

 

video Riverside Blues 2.0 1, collezione SuperDuper Hats PE 2016

 

www.superduperhats.com

 

Immagini gentilmente fornite da SuperDuper Hats

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail